Dieta Gotta: cibi da mangiare ed evitare

Gli alimenti che mangi possono avere un ruolo enorme nella frequenza e nella gravità dei sintomi della gotta. Il principale colpevole è una sostanza organica conosciuta come purina presente in molti alimenti che, una volta metabolizzata, crea l'acido urico che scatena un attacco di gotta. Anche se non è una cura, una dieta di gotta ben bilanciata può ridurre il rischio di un attacco e rallentare la progressione del danno articolare.

Capire Purine

Per secoli, la gotta è stata associata con l'eccessiva indulgenza di cibi ricchi come pesce, carne e alcol. Di conseguenza, alle persone veniva comunemente consigliato di evitare tutte queste cose fino alla risoluzione dei sintomi. Con la scoperta delle purine nel 1884, la pratica fu ulteriormente approvata e le persone venivano regolarmente avvertite di non consumare alimenti altrimenti salutari come pesce, verdure e frutta.

Negli ultimi anni, la nostra comprensione della sintesi dell'acido urico si è notevolmente ampliata e molti degli alimenti considerati off-limits sono oggi considerati sicuri per il consumo. Questi includono verdure ad alta purine come ad esempio asparagi, spinaci, piselli, cavolfiori e funghi.

Alimenti da mangiare

Le linee guida dietetiche sono cambiate nel tempo per quanto riguarda la gestione della gotta. La prova attuale suggerisce che i seguenti alimenti possono essere una parte preziosa di una dieta di gotta:

  • Verdure, anche quelle con alti livelli di purina
  • Prodotti lattiero-caseari magri o non grassi
  • Tofu (in alternativa alle proteine ​​della carne)
  • Alimenti complessi a base di carboidrati, come pane integrale, riso integrale e farina d'avena
  • Bacche scure, specialmente ciliegie
  • Caffè (con moderazione)

Un apporto giornaliero di 500 milligrammi di vitamina C può anche essere utile per ridurre i livelli di acido urico. Parla con il tuo medico per vedere se è necessario l'integrazione di vitamine e se si adatta alla tua dieta e al piano di terapia.

Alimenti da limitare o da evitare

A tal fine, ci sono alcuni cibi che dovrai evitare se soffri di gotta, tra cui:

  • Birra e liquori
  • Pesci d'acqua fredda come tonno, salmone e trota
  • Alcuni molluschi
  • Carni d'organo come fegato, animelle e rognoni
  • Si diffonde l'estratto di lievito come la Marmite (i lieviti vanno bene)

Mentre birra e liquori sono generalmente considerati no-no per una dieta di gotta, il verdetto è ancora chiaro sul fatto che il vino sia anche sulla lista. Pertanto, parla con il tuo medico per determinare se il vino può essere accettabile per il tuo piano di trattamento.

altre considerazioni

Oltre alle purine, è necessario evitare o limitare l'assunzione di bevande ad alto contenuto di fruttosio e bevande gassate, che inibiscono l'escrezione di acido urico dal corpo. Mentre alcuni hanno suggerito che anche il consumo eccessivo di frutta potrebbe essere un problema (poiché anch'essi contengono fruttosio), non rappresentano affatto lo stesso rischio delle bevande a base di fruttosio concentrato, specialmente quelle a base di sciroppo di mais.

Come pianificare la tua dieta

Stabilire quali alimenti sono sicuri per te può essere un processo di prova ed errore. Mentre alcune persone, per esempio, non avranno problemi a consumare quantità moderate di carne rossa, altre potrebbero subire un attacco con solo una scarsa assistenza.

Per trovare il giusto equilibrio, lavora con il tuo medico o un nutrizionista esperto nella gestione della gotta. La maggior parte ti consiglierà di tenere un diario alimentare, in modo che tu possa iniziare a individuare i fattori scatenanti specifici che ti mettono maggiormente a rischio.

Se hai intenzione di perdere peso, evita le diete brutte. Perdendo peso troppo velocemente, si può finire per innescare un attacco.

Come con tutti i piani dietetici, un approccio lento e costante è migliore per la vostra salute e qualcosa che sarete in grado di mantenere meglio nel lungo periodo.