La vostra dieta e malattie cardiache: ripensare burro, manzo e pancetta

Va bene mangiare il burro adesso? "Non è un peccato", dice Steven Nissen, MD, presidente di Cardiovascular Medicine presso Cleveland Clinic. Il Dr. Nissen e altri cardiologi di alto livello vogliono che tu sappia che le cose stanno cambiando nella nostra visione della dieta e delle malattie cardiache.

Politica pubblicitaria

Cleveland Clinic è un centro medico accademico senza scopo di lucro. La pubblicità sul nostro sito aiuta a sostenere la nostra missione. Non approviamo prodotti o servizi non Cleveland Clinic. Politica

Infatti, il nuovo governo federale commissionato Rapporto scientifico del comitato consultivo sulle linee guida dietetiche 2015 include alcune sorprendenti partenze dal precedente consiglio. Le vecchie credenze sono state rovesciate e sono state aperte nuove vie di ricerca. Alcune polemiche si sono riscaldate. Le cose si stanno muovendo velocemente.

Nel caso ti sia sfuggito qualcosa, Elementi essenziali per la salute condivide questo riepilogo degli ultimi sviluppi nella nostra comprensione della dieta e delle malattie cardiache.

La vostra dieta e malattie cardiache: ripensare burro, manzo e pancetta

Colesterolo

Ok, fai un respiro profondo. Parliamo di colesterolo.

Alti livelli di colesterolo nel sangue sono fortemente associati con la malattia coronarica nei pazienti di tutti i tipi ed età. Se hai un alto livello di colesterolo nel sangue, devi lavorare con il tuo medico per farlo abbassare, o affrontare un rischio maggiore di infarto, ictus o altri eventi cardiovascolari.

Ma ecco la grande novità: potresti non dover rinunciare a cibi ricchi di colesterolo come burro, manzo e pancetta.

Molti tipi di grasso

"Il colesterolo alto è una condizione metabolica che può essere solo moderatamente influenzata dalla dieta", afferma il dott. Nissen.

"La maggior parte del colesterolo circolante è prodotta dal fegato. Il colesterolo alimentare rappresenta solo dal 15 al 20 percento del colesterolo nel sangue. Cambiare la dieta in genere ha solo un modesto effetto sui livelli di colesterolo nel siero ".

Secondo quanto sopra citato Rapporto scientifico, "Le prove disponibili non mostrano una relazione apprezzabile tra il consumo di colesterolo e colesterolo nel sangue (sangue)".

La vostra dieta e malattie cardiache: ripensare il burro, manzo

Giù con diete prive di grassi

Il Dr. Nissen è fortemente contrario alle diete a basso contenuto di grassi altamente pubblicizzate che presumibilmente invertono la malattia delle arterie coronarie.

"Puoi usare un po 'di burro per insaporire il tuo cibo", dice. "La moderazione è la chiave. Ci sono molti motivi per proteggere le tue scommesse, ma non devi assolutamente evitare i grassi saturi. Vuoi solo tenerli sotto controllo. "

Grassi trans

C'è un tipo di grasso nella dieta che Dr. Nissen e tutti gli altri dicono che dovresti assolutamente evitare: grassi trans. I grassi trans si trovano in molti fast food, cibi spazzatura e alimenti trasformati commerciali.

Politica pubblicitaria

Conosciuto anche come oli vegetali idrogenati, sono totalmente legati alle malattie cardiache e non dovrebbero essere mostrati pietà.

La vostra dieta e malattie cardiache: ripensare il burro, manzo

Quello che è successo?

Perché gli esperti a volte cambiano idea su cosa è giusto per te e cosa no? Perché la scienza sta sempre migliorando.

"La ricerca di alta qualità richiede una meticolosa metodologia del tipo che si è evoluta solo di recente con lo sviluppo dello studio controllato randomizzato", afferma il dott. Nissen. "La ricerca prima dell'era moderna si basava principalmente su studi osservazionali, con tutti i loro pregiudizi intrinseci".

Vai Mediterraneo

Uno studio che il dott. Nissen sostiene con forza è l'inchiesta PREDIMED, pubblicata nel New England Journal of Medicine nel 2013. Guardando una popolazione ad alto rischio di 7.500 persone, ha scoperto che una dieta mediterranea che includeva olio di oliva extra vergine o noci riduceva l'incidenza dei principali eventi cardiovascolari.

"Questo è uno studio di alta qualità che soffia fuori dall'acqua il mito della dieta povera di grassi", dice. "È una buona notizia per le persone che sostengono una dieta ragionevole, equilibrata e gustosa. Vai Mediterraneo e goditi la vita! "

La vostra dieta e malattie cardiache: ripensare il burro, manzo

sale

L'ipertensione aumenta il rischio di infarto, ictus e altre condizioni mortali. Se hai la pressione alta, devi lavorare con il tuo medico per abbassarlo. Ma potresti non dover rinunciare al sale.

Per molto tempo, il sale ha dominato la visione popolare della pressione alta e della sua prevenzione. Ma un recente studio su oltre 8.000 adulti ha riscontrato solo una modesta relazione tra l'assunzione di sale e la pressione arteriosa sistolica (il numero più alto). Questo studio ha rilevato che il fattore di rischio modificabile più importante per l'ipertensione è l'indice di massa corporea - in altre parole: perdere peso.

Carni rosse, uova e prodotti lattiero-caseari: non è un problema

Per generazioni, uova e carne rossa hanno superato l'elenco degli alimenti implicati nelle malattie cardiovascolari a causa dei loro alti livelli di colesterolo nella dieta.

Ma la nuova esonerazione del grasso descritta dalla scienza, descritta sopra, sembrerebbe lasciare la carne e le uova rosse fuori dai guai. E ha in gran parte, per quanto riguarda il grasso. Ma una linea di indagine completamente nuova incentrata sui batteri intestinali sta mantenendo le uova e la carne rossa sotto i riflettori.

La vostra dieta e malattie cardiache: ripensare il burro, manzo

Andando per l'intestino

Stanley Hazen, MD, PhD, capo sezione di Cardiologia preventiva e riabilitazione presso Cleveland Clinic, ha pubblicato uno studio dopo l'altro che collega il prodotto metabolico della digestione batterica delle sostanze presenti nella carne rossa e nei tuorli con lo sviluppo di patologie che vanno dalla placca aterosclerotica al cuore insufficienza renale cronica.

Politica pubblicitaria

Secondo le scoperte del Dr. Hazen, l'aumento dei livelli ematici di un composto formato da microbi intestinali in seguito al consumo di cibi come carne rossa e tuorli d'uovo è associato ad un aumento del rischio di esiti cardiovascolari avversi, incluso il decesso, anche nel controllo di altri fattori di rischio cardiovascolare e risultati dei test del sangue tradizionali.

Un nuovo cattivo ragazzo

In breve, ecco come funziona: carne rossa e uova (più alcuni integratori alimentari e bevande energetiche) contengono colina e carnitina, i cui batteri intestinali si metabolizzano in TMA (trimetilammina).

Il TMA viaggia verso il fegato, dove viene convertito in TMAO (trimetilammina-N-ossido) e rilasciato nel flusso sanguigno.

Lì, il TMAO diventa un fattore che promuove l'infiammazione vascolare e la formazione di placche instabili nelle pareti arteriose. L'influenza del TMAO sulle malattie cardiovascolari è abbastanza significativa da indurre il dott. Hazen a sviluppare un test per valutare il rischio cardiaco misurando il TMAO plasmatico.

La vostra dieta e malattie cardiache: ripensare il burro, manzo

Mangia carne o no?

Quindi quali sono le implicazioni dietetiche di questi risultati? Quando il dott. Hazen fece uno studio comparando 51 mangiatori di carne abituali con 26 vegetariani o vegani (Nat Med. 2013: 19: 576-585), scoprì che i vegetariani ei vegani avevano concentrazioni di TMAO plasmatiche molto più basse di quelle dei mangiatori di carne.

Ma nota che le raccomandazioni devono attendere ulteriori studi. "Mentre numerosi studi con migliaia di soggetti mostrano alti livelli di TMAO predicono maggiori rischi futuri per infarto, ictus o morte, gli studi non hanno ancora testato direttamente se abbassare il TMAO abbassa il rischio cardiaco", dice.

Per ora, il dottor Hazen raccomanda moderazione. "Se si mangia molta carne rossa, questo studio suggerisce di ritagliare il taglio", dice, osservando che lo stesso vale per le uova.

Ecco dove siamo

Puoi mangiare con moderazione carne, uova, burro, noci, latticini e alcuni oli. Aggiungi un po 'di sale, se vuoi. Goditi una dieta mediterranea.

Ricorda questo: non è il grasso del tuo cibo che ti darà un infarto. È il grasso sul tuo corpo. Perdere peso. Essere sovrappeso o obesi aumenta il rischio di infarto, ictus, diabete, tumori e malattie articolari. Parlate con il vostro medico del modo migliore e più sicuro per farlo.

Ritorno al futuro

Nel film del 1973 traversina, Woody Allen interpreta un proprietario di un negozio di alimenti biologici che si risveglia dall'animazione sospesa in un mondo futuro in cui gli scienziati hanno invertito l'attuale saggezza e ora considerano i cibi fritti, la bistecca, le torte alla crema e il dolce caldo come veri cibi salutistici. Lo scherzo ha sempre una grande risata. Ma sembra che ci siamo mossi in qualche modo in quella direzione, almeno per quanto riguarda alcuni grassi.

Una cosa che sappiamo per certo è che le raccomandazioni dietetiche continueranno a essere messe a punto mentre gli scienziati continuano a studiare i complicati effetti del cibo sulla salute.