Https://www.health.com

Benvenuto! Per offrirti i migliori contenuti sui nostri siti e applicazioni, Meredith collabora con inserzionisti terzi per offrire annunci digitali, compresi annunci digitali personalizzati. Gli inserzionisti utilizzano le tecnologie di tracciamento per raccogliere informazioni sulla tua attività sui nostri siti e applicazioni e su Internet e altre app e dispositivi.

Hai sempre la possibilità di provare i nostri siti senza pubblicità personalizzata basata sulla tua attività di navigazione web visitando la pagina Consumer Choice di DAA, il sito web della NAI e / o la pagina delle scelte online dell'UE, da ciascuno dei tuoi browser o dispositivi. Per evitare pubblicità personalizzata in base all'attività della tua app mobile, puoi installare l'app AppChoices di DAA qui. Puoi trovare molte più informazioni sulle tue scelte sulla privacy nella nostra politica sulla privacy. Anche se scegli di non tenere traccia della tua attività da parte di terzi per i servizi pubblicitari, vedrai comunque annunci non personalizzati sul nostro sito.

Facendo clic su continua sotto e utilizzando i nostri siti o applicazioni, l'utente accetta che noi e i nostri inserzionisti terzi possiamo:

  • trasferire i tuoi dati personali negli Stati Uniti o in altri paesi, e
  • elaborare i tuoi dati personali per servirti con annunci personalizzati, in base alle tue scelte come descritto sopra e nella nostra politica sulla privacy.

Richieste di soggetti di dati UE

Https://www.health.com

Salta alla navigazione Salta alla ricerca

Un fast food nel porto di Malinska, in Croazia
Un ristorante McDonald's a New York City, Stati Uniti
Un fast food a Hong Kong
Un negozio di fish and chips in Inghilterra

Un ristorante fast food, noto anche come servizio rapido ristorante (QSR) nel settore, è un tipo specifico di ristorante che serve cucina fast food e ha un servizio al tavolo minimo. Il cibo servito nei ristoranti fast food è tipicamente parte di una "dieta a base di carne", offerta da un menu limitato, preparata in anticipo e conservata calda, finita e confezionata su ordinazione, e solitamente disponibile per il take away, anche se posti a sedere potrebbero essere fornito. I ristoranti fast food fanno generalmente parte di una catena di ristoranti o di operazioni di franchising che forniscono ingredienti standardizzati e / o cibi e forniture parzialmente preparati a ciascun ristorante attraverso canali di approvvigionamento controllati. Il termine "fast food" fu riconosciuto in un dizionario da Merriam-Webster nel 1951.[1]

Probabilmente, i primi fast food sono nati negli Stati Uniti con il White Castle nel 1921.[2] Oggi, catene di fast food di origine americana come McDonald's (1940) e KFC (1952)[3][4][5][6] sono società multinazionali con punti vendita in tutto il mondo.

Le varianti del concetto di fast food comprendono ristoranti veloci e casual e camion della ristorazione. I ristoranti veloci e casual hanno tassi di sit-in più alti, offrendo un ibrido tra il servizio di ristorazione tipico nei fast food e un tradizionale ristorante con servizio al tavolo. I camion di catering (chiamati anche camion di cibo) spesso parcheggiano fuori dai cantieri e sono apprezzati dagli operai.

Storia

Vedi anche: Storia dell'hamburger, White Castle (ristorante) e History of McDonald's

stati Uniti

L'hamburger Big Mac ha fatto il suo debutto nel 1967
Un panino Burger King Whopper

Alcuni tracciano la storia moderna del fast food negli Stati Uniti fino al 7 luglio 1912, con l'apertura di un fast food chiamato Automat a New York. L'Automat era una caffetteria con i suoi cibi pronti dietro piccole finestre di vetro e slot a gettoni. Joseph Horn e Frank Hardart avevano già aperto la prima Horn & Hardart Automat a Filadelfia nel 1902, ma i loro "Automat" a Broadway e 13th Street, a New York City, hanno fatto scalpore. Numerosi ristoranti Automat sono stati costruiti in tutto il paese per far fronte alla domanda. Gli automi sono rimasti estremamente popolari negli anni '20 e '30. La società ha anche diffuso la nozione di cibo "da portar via", con il loro slogan "Less work for Mother".

Alcuni storici concordano sul fatto che A & W, inaugurato nel 1921 e iniziato in franchising nel 1923, fu il primo ristorante fast food (E. Tavares). Così, la società americana White Castle è a volte considerata il secondo fast-food di Wichita, Kansas, nel 1921, vendendo hamburger per cinque centesimi a testa dal suo inizio e generando numerosi concorrenti ed emulatori. Quel che è certo, tuttavia, è che il White Castle ha fatto il primo sforzo significativo per standardizzare la produzione alimentare, l'aspetto e il funzionamento dei ristoranti di hamburger fast-food. Il White Castle System di William Ingram e Walter Anderson ha creato la prima catena di fornitura di fast food per fornire carne, panini, prodotti cartacei e altre forniture ai loro ristoranti, ha aperto la strada al concetto di catena multinazionale di ristoranti di hamburger, ha standardizzato il look e la costruzione del ristoranti stessi, e persino sviluppato una divisione di costruzioni che fabbricò e costruì gli edifici di ristoranti prefabbricati della catena. Il McDonald's Speedee Service System e, molto più tardi, gli outlet McDonald's di Ray Kroc e l'Hamburger University si fondarono su principi, sistemi e pratiche che il White Castle aveva già stabilito tra il 1923 e il 1932.

Il ristorante di hamburger più associato al pubblico con il termine "fast food" è stato creato da due fratelli originari di Nashua, nel New Hampshire. Richard e Maurice McDonald aprirono un barbecue drive-in nel 1940 nella città di San Bernardino, in California. Dopo aver scoperto che la maggior parte dei loro profitti proveniva dagli hamburger, i fratelli chiudevano il loro ristorante per tre mesi e lo riaprivano nel 1948 come un chiosco che offriva un semplice menu di hamburger, patatine fritte, frullati, caffè e Coca-Cola, serviti in confezione di carta usa e getta. Di conseguenza, potevano produrre hamburger e patatine fritte costantemente, senza attendere gli ordini dei clienti, e potevano servirli immediatamente; gli hamburger costavano 15 centesimi, circa la metà del prezzo in un tipico ristorante. Il loro metodo di produzione semplificato, che chiamarono "Speedee Service System", fu influenzato dalle innovazioni della linea di produzione di Henry Ford.

Nel 1954, lo stand dei fratelli McDonald era il più grande acquirente di macchine per la miscelazione del frappè del produttore di attrezzature da ristorante Prince Castle. Il venditore del castello Prince Ray Kroc si è recato in California per scoprire perché la compagnia aveva acquistato quasi una dozzina di unità rispetto a una o due normali trovate nella maggior parte dei ristoranti del tempo. Attinto dal successo del concetto di McDonald's, Kroc firma un accordo di franchising con i fratelli e inizia ad aprire i ristoranti McDonald's nell'Illinois.[7] Nel 1961 Kroc aveva acquistato i fratelli e creato quella che oggi è la moderna McDonald's Corporation. Una delle parti principali del suo piano aziendale consisteva nel promuovere la pulizia dei suoi ristoranti in gruppi crescenti di americani che erano diventati consapevoli dei problemi di sicurezza alimentare. Come parte del suo impegno per la pulizia, Kroc ha spesso preso parte alla pulizia della propria discarica di Des Plaines, Illinois, facendo scolare i bidoni della spazzatura e raschiando la gomma dal cemento.Un altro concetto aggiunto da Kroc era rappresentato da grandi strati di vetro che consentivano al cliente di visualizzare la preparazione del cibo, una pratica ancora presente in catene come Krispy Kreme. Un'atmosfera pulita era solo parte del più grande piano di Kroc che separava McDonald's dal resto della competizione e attribuisce al loro grande successo. Kroc ha immaginato di fare appello ai suoi ristoranti alle famiglie suburbane.[8]

All'incirca nello stesso periodo in cui Kroc stava concependo quella che sarebbe poi diventata la McDonald's Corporation, due uomini d'affari di Miami, Florida, James McLamore e David Edgerton, aprirono una franchigia del predecessore a quella che oggi è la catena di fast food internazionale Burger King. McLamore aveva visitato l'originale bancarella di hamburger McDonald's appartenente ai fratelli McDonald; sentendo il potenziale nel loro innovativo sistema di produzione basato su catena di montaggio, decise che voleva aprire una sua simile operazione.[9][10] I due soci decisero infine di investire i loro soldi a Insta-Burger King, con sede a Jacksonville, in Florida. Originariamente aperto nel 1953, i fondatori e proprietari della catena, Kieth J. Kramer e lo zio di sua moglie Matthew Burns, aprirono i loro primi negozi attorno a un'attrezzatura conosciuta come Insta-Broiler. Il forno Insta-Broiler si è rivelato un successo nel cucinare hamburger, hanno richiesto a tutti i loro franchising di portare il dispositivo.[9] Nel 1959, McLamore e Edgarton stavano operando in diverse località all'interno dell'area di Miami-Dade e stavano crescendo a un ritmo veloce. Nonostante il successo della loro operazione, i partner hanno scoperto che il design dell'insieme dei broiler rendeva gli elementi riscaldanti dell'unità inclini al degrado dai gocciolamenti delle polpette di carne. Alla fine la coppia creò una griglia a gas meccanizzata che evitò i problemi cambiando il modo in cui le polpette di carne erano cotte nell'unità. Dopo che la compagnia originale iniziò a vacillare nel 1959, fu acquistata da McLamore e Edgerton che ribattezzarono la società Burger King.[11]

Mentre i ristoranti fast food di solito hanno un'area salotto in cui i clienti possono mangiare il cibo nei locali, gli ordini sono progettati per essere portati via, e il servizio al tavolo tradizionale è raro. Gli ordini vengono generalmente presi e pagati in un ampio banco, con il cliente che aspetta al banco un vassoio o un contenitore per il loro cibo. Un servizio "drive-through" può consentire ai clienti di ordinare e ritirare il cibo dalle loro auto.

Quasi dal suo inizio, il fast food è stato progettato per essere mangiato "in movimento" e spesso non richiede le posate tradizionali e viene mangiato come un finger food. Le voci di menu comuni nei fast food includono fish and chips, panini, pitas, hamburger, pollo fritto, patatine fritte, crocchette di pollo, tacos, pizza e gelato, anche se molti ristoranti fast food offrono cibi "più lenti" come il peperoncino, purè di patate e insalate.

Cucina

I moderni fast food commerciali sono altamente elaborati e preparati su larga scala da ingredienti sfusi che utilizzano metodi e attrezzature di cottura e produzione standardizzati. Di solito viene rapidamente servito in cartoni, borse o in un involucro di plastica, in un modo che riduce i costi operativi consentendo una rapida identificazione e conteggio del prodotto, promuovendo tempi di conservazione più lunghi, evitando il trasferimento di batteri e facilitando l'evasione degli ordini. Nella maggior parte delle operazioni di fast food, le voci di menu sono generalmente costituite da ingredienti lavorati preparati presso gli impianti di approvvigionamento centrale e poi spediti ai singoli punti vendita dove vengono cucinati (di solito con grill, microonde o frittura) o assemblati in un breve lasso di tempo in previsione di ordini imminenti (ad esempio, "a magazzino") o in risposta a ordini effettivi (ad esempio, "ordinare"). Seguendo le procedure operative standard, i prodotti precotti vengono monitorati per la freschezza e smaltiti se i tempi di conservazione diventano eccessivi. Questo processo garantisce un livello costante di qualità del prodotto ed è fondamentale per consegnare rapidamente l'ordine al cliente ed evitare costi di manodopera e attrezzature nei singoli negozi.

A causa dell'enfasi commerciale sul gusto, la velocità, la sicurezza del prodotto, l'uniformità e il basso costo, i prodotti fast food sono realizzati con ingredienti formulati per ottenere un sapore, aroma, consistenza e "tatto" identificabili, preservare la freschezza e controllare i costi di manipolazione durante preparazione ed evasione degli ordini. Ciò richiede un alto grado di ingegneria alimentare. L'uso di additivi, tra cui sale, zucchero, aromi e conservanti e tecniche di lavorazione può limitare il valore nutrizionale del prodotto finale.

Pasti a valore

UN pasto di valore è un gruppo di voci di menu offerti insieme ad un prezzo inferiore a quello che costerebbe individualmente. Un hamburger, un lato di patatine fritte e bevande comunemente costituiscono un pasto di valore o combo a seconda della catena. Il valore dei pasti nei ristoranti fast food è comune come tattica di merchandising per facilitare il raggruppamento, l'up-selling e la discriminazione di prezzo. La maggior parte del tempo possono essere aggiornati a un lato più ampio e bere per una piccola tassa. La percezione della creazione di uno "sconto" sulle singole voci di menu in cambio dell'acquisto di un "pasto" è anche coerente con la scuola di pensiero del marketing fidelizzato.[12]

Tecnologia

Per rendere possibile un servizio rapido e per garantire accuratezza e sicurezza, molti ristoranti di fast food hanno incorporato sistemi di point of sale di ospitalità. In questo modo è possibile per gli addetti alla cucina osservare gli ordini posizionati sul bancone o guidare in tempo reale. I sistemi wireless consentono ordini da parte di cassieri e cuochi tramite gli altoparlanti collocati sul disco. Guidare attraverso e camminare attraverso le configurazioni consentirà di prendere gli ordini in un unico registro e pagarli in un altro. I moderni sistemi di punti vendita possono operare su reti di computer utilizzando una varietà di programmi software.I record delle vendite possono essere generati e l'accesso remoto ai report dei computer può essere fornito agli uffici aziendali, ai manager, agli strumenti di risoluzione dei problemi e ad altro personale autorizzato.

Le catene di servizio alimentare collaborano con i produttori di attrezzature alimentari per progettare attrezzature da ristorante altamente specializzate, incorporando spesso nel progetto sensori di calore, timer e altri controlli elettronici. Le tecniche di progettazione collaborativa, come la visualizzazione rapida e la progettazione assistita da computer delle cucine dei ristoranti vengono ora utilizzate per stabilire specifiche delle apparecchiature che siano coerenti con i requisiti operativi e di merchandising dei ristoranti.[13]

Attività commerciale

La pubblicità vicina del ristorante degli alimenti a rapida preparazione firma dentro Bowling Green, Kentucky
Ristorante fast food McDonald's a Kulim, Kedah, Malesia
McDonald's ristorante fast food all'aeroporto di Dublino

Spesa del consumatore

Negli Stati Uniti, i consumatori hanno speso circa $ 110 miliardi di dollari in fast food nel 2000 (che è aumentato da $ 6 miliardi nel 1970).[14] La National Restaurant Association prevede che i fast food negli Stati Uniti raggiungeranno i $ 142 miliardi di vendite nel 2006, un aumento del 5% rispetto al 2005. In confronto, il segmento di ristorazione completo dell'industria alimentare dovrebbe generare $ 173 miliardi di vendite. Il fast food ha perso quote di mercato nei cosiddetti ristoranti fast casual, che offrono cucine più robuste e costose.

Principali marchi internazionali

McDonald's, un fornitore di fast food, ha aperto il suo primo ristorante in franchising negli Stati Uniti nel 1955 (nel 1974 nel Regno Unito). È diventata un'impresa di enorme successo in termini di crescita finanziaria, riconoscimento del marchio e espansione mondiale. Ray Kroc, che ha acquistato la licenza in franchising dai fratelli McDonald, ha aperto la strada a concetti che enfatizzavano la standardizzazione. Ha introdotto prodotti uniformi, identici sotto tutti gli aspetti in ogni punto vendita, per aumentare le vendite. Kroc ha anche insistito per ridurre il più possibile i costi alimentari, utilizzando infine le dimensioni della McDonald's Corporation per costringere i fornitori a conformarsi a questo ethos.

Altre importanti aziende internazionali di fast food includono Burger King, la catena di hamburger numero due al mondo, nota per promuovere le sue offerte di menu personalizzate (Fai come ti pare). Un'altra catena internazionale di fast food è KFC, che vende prodotti correlati al pollo ed è la società numero 1 di fast food nella Repubblica popolare cinese.

Le multinazionali in genere modificano i loro menu per soddisfare i gusti locali, e la maggior parte delle prese d'oltremare sono di proprietà di franchisee nativi. McDonald's in India, ad esempio, usa pollo e paneer piuttosto che carne di manzo e maiale nei loro hamburger perché tradizionalmente l'induismo vieta di mangiare carne di manzo. In Israele alcuni ristoranti di McDonald's sono kosher e rispettano lo Shabbat ebraico; c'è anche un kosher McDonald's in Argentina. In Egitto, Bangladesh, Indonesia, Marocco, Arabia Saudita, Malesia, Pakistan e Singapore, tutte le voci di menu sono halal.

Nord America

Patatine fritte dal menu segreto di In-N-Out Burger

Molte operazioni di fast food hanno più radici locali e regionali, come il White Castle nel Midwest degli Stati Uniti, insieme a Hardee's (di proprietà di CKE Restaurants, che possiede anche Carl's Jr., le cui sedi si trovano principalmente sulla costa occidentale degli Stati Uniti); Krystal, i famosi Chicken's n Biscuits di Bojangles, Cook Out e i ristoranti di Zaxby nel sud-est americano; Allevare la canna da zucchero in Louisiana e in altri stati per lo più del sud; Hot 'n Ora in Michigan e nel Wisconsin; In-N-Out Burger (in California, Arizona, Nevada, Utah e Texas) e le catene originali di Tommy nel sud della California; Dick's Drive-In a Seattle, Washington e nel Circolo polare artico nello Utah e in altri stati occidentali; Halo Burger intorno a Flint, Michigan e Burgerville nell'area di Portland, Oregon. Inoltre, Whataburger è una catena di hamburger popolare nel sud americano, e Jack in the Box si trova nell'ovest e nel sud. Le catene di pizza canadesi Pizza e Pizza Pizza di Topper si trovano principalmente in Ontario. La catena del caffè Country Style opera solo in Ontario e compete con la famosa catena di caffè e ciambella Tim Hortons. Il ristorante Maid-Rite è uno dei più antichi fast food della catena negli Stati Uniti. Fondata nel 1926, la loro specialità è un hamburger di carne sfuso. Maid-Rites può essere trovata nel Midwest - principalmente Iowa, Minnesota, Illinois e Missouri.

I marchi internazionali dominanti nel Nord America includono McDonald's, Burger King e Wendy's, la catena di hamburger numero tre negli Stati Uniti; Dunkin 'Donuts, una catena con sede in Nuova Inghilterra; Drive-In di Sonic orientato all'automobile da Oklahoma City; Starbucks, società di bevande per fast food con sede a Seattle; KFC e Taco Bell, che fanno entrambe parte del più grande conglomerato di ristoranti del mondo, Yum! Marche; e Domino's Pizza, una catena di pizze nota per aver reso popolare la consegna a domicilio di fast food.

La metropolitana è conosciuta per i loro sandwich secondari e sono la più grande catena di ristoranti per servire tali prodotti alimentari.[15]Quiznos un sub shop con sede a Denver è un'altra sottocatena in rapida crescita, ma con oltre 6.000 postazioni è ancora molto indietro rispetto alle 34.000 posizioni della metropolitana. Altri piccoli negozi secondari includono Blimpie, Jersey Mike's Subs, Mr. Goodcents, Jimmy John's e Firehouse.

A & W Restaurants era originariamente un marchio fast food degli Stati Uniti e del Canada, ma attualmente è una società internazionale di fast food in diversi paesi.

In Canada la maggior parte delle catene di fast food sono di proprietà americana o erano originariamente di proprietà americana, ma da allora hanno creato sedi gestionali / sedi in Canada come Panera Bread, Chipotle Mexican Grill, Five Guys e Carl's Jr ..Sebbene il caso sia solitamente rappresentato dalle catene di fast food americane che si espandono in Canada, le catene canadesi come Tim Hortons si sono espanse in 22 stati negli Stati Uniti, ma sono più prominenti negli stati di confine come New York e Michigan. Tim Hortons ha iniziato ad espandersi in altri paesi al di fuori del Nord America. Il franchising Pita Pit è nato in Canada e si è espanso negli Stati Uniti e in altri Paesi. La franchise Canadian Extreme Pita vende panini con pochi grassi e sale pita con negozi nelle grandi città canadesi. Altre catene canadesi di fast food come Manchu Wok servono cibi asiatici in stile nordamericano; questa azienda si trova principalmente in Canada e negli Stati Uniti, con altri punti vendita sulle basi militari statunitensi in altri continenti. Harvey's è una catena di ristoranti di hamburger canadesi, presente in ogni provincia.

Australia

Il mercato australiano dei fast food è iniziato nei primi anni '70, con l'apertura di numerosi franchise americani tra cui McDonald's e KFC. Pizza Hut è stata introdotta negli anni '80 e seguita da Burger King. Tuttavia, il mercato di Burger King ha scoperto che questo nome era già un marchio registrato di un negozio di alimentari da asporto ad Adelaide.[16] Così, il mercato australiano di Burger King fu costretto a scegliere un altro nome, selezionando il nome del marchio Hungry Jack. Prima di questo, il mercato degli alimenti a rapida preparazione australiano consisteva principalmente in negozi d'asporto di proprietà privata.

Regno Unito

Il tipo di fast food del Regno Unito è un fish and chip shop specializzato in fish and chips e altri alimenti come kebab e hamburger. I negozi di pesce e patatine sono di solito di proprietà indipendente. Molti altri tipi di operazioni di fast food da casa sono stati chiusi negli anni '70 e '80, dopo che McDonald's era diventato il primo mercato sul mercato. Tuttavia, marchi come Wimpy rimangono ancora, anche se la maggior parte delle filiali è diventata Burger King nel 1989.

Irlanda

Oltre alle catene di casa come Supermac, numerose catene americane come McDonald's e Burger King hanno anche stabilito una presenza in Irlanda. Nel 2015, uno studio sviluppato da Treated.com è stato pubblicato sull'Irish Times, che ha nominato Swords nella contea di Dublino come la "capitale fast food" dell'Irlanda.[17]

Giappone

Catene americane come Domino's Pizza, McDonald's, Pizza Hut e KFC hanno una grande presenza in Giappone, ma anche catene locali di gyudon come Sukiya, Matsuya e Yoshinoya coprono il paese. Il Giappone ha le sue catene di hamburger tra cui MOS Burger, Lotteria e Freshness Burger.

India

Le principali catene di fast food in India che servono cibo europeo / americano sono KFC, McDonald's, Starbucks, Burger King, Subway, Pizza Hut e Dominos. La maggior parte di questi ha dovuto apportare molte modifiche ai loro menu standard per soddisfare le abitudini alimentari indiane e le preferenze di gusto. Alcune catene alimentari emergenti indiane includono Haldiram's, Faaso's, Chick King, Pitstop e Café Coffee Day.

Le abitudini alimentari variano molto tra gli stati dell'India. Mentre il tipico Idli / Dosa è il fast food nell'India meridionale, nel Maharashtra è misal-pav / pav-bhaji / pohe ecc. Più a nord nel Punjab / Haryana, Chole-bhature è molto popolare e nel Bihar / Jharkhand litti-chokha è il loro fiocco di fast food. Mantenere la coerenza nel gusto e nella consistenza dei fast food indiani è una sfida e quindi le catene locali stanno emergendo armate di nuove tecnologie alimentari.